Visitare Enna

Visitare Enna

Maggio 24, 2019 0 Di aaronalwolf

Enna è un  Comune della Sicilia centrale, a 970 metri slm con soltanto poco più di 27 mila abitanti. Una piccola cittadina, dunque, ma Capoluogo di Provincia. Enna è il suo nome originale ma che venne cambiato in Castrogiovanni e soltanto nel 1927 riprese il suo antico nome.

Dove si trova Enna

Enna è al centro della Sicilia, in zona montana ed è il capoluogo di Provincia più alto non solo d’Italia ma anche di tutta Europa. Gli antichi romani la chiamarono “Urbs Inexpugnabilis” la città inespugnabile per la difficoltà dei nemici di attaccarla e conquistarla per via della sua posizione dominante.

Enna ha un passato glorioso di cui si trovano notevoli tracce attraverso i suoi più importanti monumenti. E’ straordinario come questa città, piccola e quindi tranquillamente visitabile a piedi,  sia così ricca di cose da vedere.

In fondo non è più grande di tanti altri comuni che appartengono a tante province italiane e dove non ci sono affatto tante cose da vedere, se non piccole eccezioni e questo è proprio per via del suo passato che non ha visto lo sviluppo che la città avrebbe meritato.

Cosa Visitare a Enna

Facciamo un giro per la città per prendere confidenza con la sua struttura e identificare già dove andare a fare una pausa gustando ottimi piatti della cucina siciliana senza spendere troppo. La scelta è ampia e dopo aver scelto un caratteristico ristorantino che ispira, iniziamo la visita della città.

Piazza Vittorio Emanuele

Questa è la piazza principale di Enna; Sulla piazza si affaccia la bella Chiesa dio San Francesco, arricchita da un bel campanile. La Chiesa di San Francesco risale al XV secolo e si presenta perfettamente nel suo inconfondibile stile medievale.

Appena usciti dalla piazza principale ci si imbatte in Piazza Crispi che ha più le sembianze di un parco che dii una piazza cittadina. Dalla parte nord della piazza si gode di una meravigliosa veduta su Calascibetta, sul fantastico Parco delle Madonie e fino all’Etna.

Nella piazza resti stupito dalla fontana che vi si trova che ospita  il Ratto di Proserpina del Bernini; Non ti aspettavi di trovare qui questa Opera e in effetti, questa è solo una replica ma inganna facilmente.

Il Duomo di Enna

La Cattedrale, il Duomo, risale al 1307 ma purtroppo venne distrutto quasi totalmente e ricostruito successivamente. Nel corso del XVII secolo venne ancora rimodernato.

L’interno del Duomo è suddiviso in tre navate e  bellissimi soffitti in legno. Nell’Abside principale è custodita l’Incoronazione della Vergine, riccamente stuccata, opera di Pietro Rosso.

Le colonne sono riccamente sormontate da Capitelli le cui decorazioni si devono a Gian Domenico Gagini, almeno in buona parte. Da ammirare anche gli stalli del coro che, come anche i dipinti nel Presbiterio, risalgono al XVI secolo.

Nel Museo Alessi, di fianco alla Cattedrale, si trovano molte informazioni sulla storia della città e un’interessante collezione di monete e di testimonianze di arte medievale.

Il Castello di Lombardia

Sembra strano trovare il Castello di Lombardia in una città al centro della Sicilia, a molte centinaia di chilometri dalla Lombardia. Si tratta di una delle più grandi fortificazioni presenti in Sicilia, arroccato su una Roccia vicino al Santuario di Demetra.

Il castello prende il nome dalla guardia Lombarda di Adelasia, moglie di Ruggero I. Sono molti gli stili presenti,  con un mix di elementi Bizantini, Normanni e Svevi. Un tempo il Castello poteva contare su ben 20 torri. Oggi puoi ancora salire sull’antica Torre Pisana e godere del panorama completo della città di Enna e Provincia.

Il Santuario di Demetra

Come abbiamo detto, nei pressi del castello dei lombardi si trova il Santuario di Demetra che sorge su una possente roccia chiamata la Rocca di Cerere. Un tempo proprio su questa rocca sorgeva il Tempio di Demetra, citato anche da Cicerone secondo cui questo era un luogo sacro unico.

La rovina del Tempio iniziò nel 173 a.C., quando i soldati Romani lo invasero e da quel giorno iniziò il declino di questo straordinario luogo di culto.