Quali sono i migliori libri da leggere sulla finanza?

Quali sono i migliori libri da leggere sulla finanza?

Novembre 22, 2019 0 Di aaronalwolf

L’educazione finanziaria è tutt’altro che semplice: sono tanti i parametri da prendere in considerazione, tanti gli insegnamenti che possono essere dati, tante le regole da conoscere, numerosissime le applicazioni che non possono essere assolutamente sottovalutate. Alla luce di tutto ciò, se si è ignoranti nel settore finanza e si vuole avere un qualche tipo di insegnamento, non si può fare a meno di leggere e studiare, magari attraverso libri e manuale che spiegano quei principi altrimenti espressi su piattaforme come www.tradingonline.me. Ecco, allora, quali sono i migliori libri da leggere sulla finanza.

Finalmente ho capito la finanza

Il primo tra i migliori libri sulla finanza da leggere è di Maurizio De Pra. Le pagine del libro partono, sostanzialmente, da un assunto: la finanza circonda le persone ed è protagonista delle loro stesse vite, tra movimenti, investimenti e non solo. Scoprire come funzionano i mercati finanziari, orientarsi intorno al funzionamento della borsa e tanto altro ancora vuol dire capire come funzioni il mondo della finanza, che non può essere, di conseguenza, assolutamente ignorato.

Il libro riesce a spiegare in modo pressoché ottimale tutto ciò che c’è da sapere intorno al mondo della finanza, in modo da rendere la materia adatta a tutti, soprattutto ai principianti che vogliono conoscere e applicare la disciplina. Per farlo, De Pra si serve di esempi molto semplici e soprattutto tratti dalla vita quotidiana, che risultano essere quindi abbastanza accessibili per tutti. Per questo motivo, acquisizioni, fusioni, piani di investimento, bolle speculative, indici di borsa e tanto altro ancora non saranno più così oscuri.

A spasso per Wall Street

Se si parla di finanza e investimenti, quale realtà può essere più adeguata che quella di Wall Street? Il grande colosso finanziario di New York può insegnare molto dal punto di vista economico e finanziario, ma non solo: piazzare investimenti può essere fatto da tutti, piazzare investimenti giusti e in grado di avere la meglio sul mercato di riferimento non proprio.

Per questo motivo, ogni possibile trader deve confrontarsi con una realtà che è ben diversa da quella che viene mostrata all’interno di film o Serie TV: bolle speculative, disastri finanziari, perdite, rischi e tanto altro ancora devono essere conosciuti, in quanto parte negativa e assolutamente probabile nella propria carriera di trader. In quanto tale, quindi, il libro mostra la difficile realtà dei trader, che soltanto raramente riescono a battere il mercato.

Il metodo Warren Buffett

Nel mondo dell’economia, se si parla di Warren Buffett viene – automaticamente – da fare un piccolo inchino, guardando a uno dei pilastri dell’economia e della finanza mondiali, in grado di costruire un patrimonio di incredibile valore partendo, sostanzialmente, da piccolezze.

105mila dollari di capitale del 1956 sono diventati, mezzo secolo dopo, 142 miliardi di dollari, capace di rendere Warren Buffett la seconda persona più ricca al mondo, grazie ad un metodo che tutti gli investitori invidiano e cercano di replicare nelle proprie carriere. Attraverso un’analisi personale della sua vita privata, della sua formazione professionale e di un sistema imbattibile, Robert G. Hagstrom analizza uno dei più grandi successi finanziari della storia